Discussione:
Intorno ad Amused To Death
(troppo vecchio per rispondere)
daniele
2007-04-16 20:05:30 UTC
Permalink
E' il mio primo post su questo NG anche se vi leggo da parecchio.
Non scrivo perché non credo di esserne all'altezza, anche se mangio pane
e PF dai tempi del liceo (e di anni da allora ne sono passati davvero
tanti). Mi ricordo la prima cassettina di The Wall registrata da un
amico già introdotto al verbo: l'ho messa nel mio modestissimo impianto
e lì è rimasta per parecchi mesi. Ascoltata, riascoltata, digerita,
depurata, assorbita. Ancora oggi certe cose mi fanno venire la pelle
d'oca. Quando l'anno scorso Syd e' morto ho mandato messaggi a tutti gli
amici di allora e ci siamo ritrovati a celebrare un sentimento di
comunione e condivisione che gli anni trascorsi non avevano corroso. Poi
oggi ho messo Amused To Death sul mio lettore portatile e l'ho ascoltato
guardando il mio piccolino durante gli allenamenti del calcio. Ho
vissuto un momento magico di confusione tra ricordi, emozioni e musica.
Ho visto sgambettare mio figlio con il suo pallone giallo e la divisa
troppo abbondante; gli ho augurato di trovare una passione grande che lo
possa accompagnare sempre. E di trovare una colonna sonora giusta per
rendere magici i rari 'momenti perfetti' che la vita ci regala.
Un abbraccio a voi tutti.
Daniele
Huyg
2007-04-17 13:01:37 UTC
Permalink
Post by daniele
E' il mio primo post su questo NG anche se vi leggo da parecchio.
Non scrivo perché non credo di esserne all'altezza, anche se mangio pane
e PF dai tempi del liceo (e di anni da allora ne sono passati davvero
tanti). Mi ricordo la prima cassettina di The Wall registrata da un
amico già introdotto al verbo: l'ho messa nel mio modestissimo impianto
e lì è rimasta per parecchi mesi. Ascoltata, riascoltata, digerita,
depurata, assorbita. Ancora oggi certe cose mi fanno venire la pelle
d'oca. Quando l'anno scorso Syd e' morto ho mandato messaggi a tutti gli
amici di allora e ci siamo ritrovati a celebrare un sentimento di
comunione e condivisione che gli anni trascorsi non avevano corroso. Poi
oggi ho messo Amused To Death sul mio lettore portatile e l'ho ascoltato
guardando il mio piccolino durante gli allenamenti del calcio. Ho
vissuto un momento magico di confusione tra ricordi, emozioni e musica.
Ho visto sgambettare mio figlio con il suo pallone giallo e la divisa
troppo abbondante; gli ho augurato di trovare una passione grande che lo
possa accompagnare sempre. E di trovare una colonna sonora giusta per
rendere magici i rari 'momenti perfetti' che la vita ci regala.
Davvero un bel post.
Benvenuto.
Seldon
2007-04-17 13:51:54 UTC
Permalink
Post by daniele
E' il mio primo post su questo NG anche se vi leggo da parecchio.
Stavo per scrivere la stessa cosa di LorenzHuyg ma mi ha preceduto.
Visto che qui non facciamo a gara lo ripeto.
Bel post.
Post by daniele
Non scrivo perché non credo di esserne all'altezza,
Scrivi scrivi invece.
Post by daniele
Ho visto sgambettare mio figlio con il suo pallone giallo e la divisa
troppo abbondante; gli ho augurato di trovare una passione grande che lo
possa accompagnare sempre. E di trovare una colonna sonora giusta per
rendere magici i rari 'momenti perfetti' che la vita ci regala.
Davvero un ottimo augurio.
Benvenuto.

--
Seldon
http://digilander.libero.it/floyder
Il Web di it.fan.musica.pink-floyd


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
unknown
2007-04-18 07:10:45 UTC
Permalink
Post by daniele
E' il mio primo post su questo NG anche se vi leggo da parecchio.
Non scrivo perché non credo di esserne all'altezza,
allora forse non leggi poi così approfonditamente ;-)) perché sennò
capiresti che non serve essere 'scienziati' per scrivere qui ;-) ...mica si
deve parlare solo dei massimi sistemi... anhce un post di
emozioni/condivisioni tipo questo va benissimo ed anzi è molto gradito :-)

... poi a parte un paio di luminari (indovina tu a chi mi riferisco ;-> )
sono tutte persone normali
Post by daniele
Poi
oggi ho messo Amused To Death sul mio lettore portatile e l'ho ascoltato
guardando il mio piccolino durante gli allenamenti del calcio. Ho
vissuto un momento magico di confusione tra ricordi, emozioni e musica.
Ho visto sgambettare mio figlio con il suo pallone giallo e la divisa
troppo abbondante; gli ho augurato di trovare una passione grande che lo
possa accompagnare sempre. E di trovare una colonna sonora giusta per
rendere magici i rari 'momenti perfetti' che la vita ci regala.
che bella immagine *__*

e grazie per averla condivisa

Se ti senti/ti va di scrivere ancora sarai il benvenuto... non farti
paranoie (di non essere all'altezza) per carità!!!

ciao
UV


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
voiceface
2007-04-18 17:28:21 UTC
Permalink
E' il mio primo post su questo NG (...)
Un abbraccio a voi tutti.
Daniele
il tuo è un raro e gradevole modo per esordire in un NG.
Sono anche contento per la citazione di Amused To Death, di cui mi
ritengo un "fanatico" sostenitore...
...ti linko una recensione che ho scritto a proposito, spero ti
piaccia...

http://www.debaser.it/recensionidb/ID_5686/Roger_Waters_Amused_To_Death.htm

ciao
voiceface
Valerio HT
2007-04-23 01:48:53 UTC
Permalink
On 18 Apr 2007 10:28:21 -0700, voiceface ha scritto:

[omissis]

Valerio HT:
Allora, sulla tua recensione a nick "voiceface" e all'URL:

http://www.debaser.it/recensionidb/ID_5686/Roger_Waters_Amused_To_Death.htm
cosa sarebbero stati i pink floyd senza roger w.
una insulsa popband album culto ancor più che the wall
Con questo disco ho capito cosa sarebbero stati i Floyd senza Roger: niente!
Già... un "niente" che ha fatto circa 3/4 del disco in studio di
Ummagumma, un "niente" che ha tirato fuori il tema centrale della suite
di Atom Heart Mother, un "niente" che ha scritto la musica di "Dogs" e
quella di "Confortably Numb", l'introduzione di "Shine on you crazy
diamond" e tante altre cose "da niente", appunto...

Saluti
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
Valerio HT
2007-04-23 01:52:48 UTC
Permalink
Post by Valerio HT
quella di "Confortably Numb",
Valerio HT:
Pardon... CoMfortably Numb.

Saluti
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
voiceface
2007-04-23 15:53:00 UTC
Permalink
Post by Valerio HT
Già... un "niente" che ha fatto circa 3/4 del disco in studio di
Ummagumma, un "niente" che ha tirato fuori il tema centrale della suite
di Atom Heart Mother, un "niente" che ha scritto la musica di "Dogs" e
quella di "Confortably Numb", l'introduzione di "Shine on you crazy
diamond" e tante altre cose "da niente", appunto...
esco fuori tema ma ti rispondo...

secondo me il problema non è capire cosa sarebbero stati i Pink Floyd
senza Waters, ma cosa sarebbero stati rispettivamente senza Gilmour e
senza Waters. Fermo restando che ritengo entrambi insostituibili,
credo che trovare un chitarrista eccellente sul mercato sia più facile
che trovare un grande compositore. La mia bilancia quindi pende
fortemente sull'indispensabilità e l'insostituibilità di Waters, più
che su quella di Gilmour.

ciao
Silence in the studio
2007-04-23 16:20:02 UTC
Permalink
Post by voiceface
Post by Valerio HT
Già... un "niente" che ha fatto circa 3/4 del disco in studio di
Ummagumma, un "niente" che ha tirato fuori il tema centrale della suite
di Atom Heart Mother, un "niente" che ha scritto la musica di "Dogs" e
quella di "Confortably Numb", l'introduzione di "Shine on you crazy
diamond" e tante altre cose "da niente", appunto...
esco fuori tema ma ti rispondo...
secondo me il problema non è capire cosa sarebbero stati i Pink Floyd
senza Waters, ma cosa sarebbero stati rispettivamente senza Gilmour e
senza Waters. Fermo restando che ritengo entrambi insostituibili,
credo che trovare un chitarrista eccellente sul mercato sia più facile
che trovare un grande compositore. La mia bilancia quindi pende
fortemente sull'indispensabilità e l'insostituibilità di Waters, più
che su quella di Gilmour.
ma guarda che gli esempi citati da Valerio *non* si limitano
assolutamente al solo apporto chitarristico, vanno per contro letti
proprio in termini squisitamente compositivi, non per niente Valerio
dice: "un niente che ha *scritto* la musica di "Dogs" e
quella di "Confortably Numb", l'introduzione di "Shine on you crazy
diamond" e tante altre cose "da niente", appunto..."
mazapegul
2007-04-23 18:22:25 UTC
Permalink
Post by voiceface
Fermo restando che ritengo entrambi insostituibili,
credo che trovare un chitarrista eccellente sul mercato sia più facile
che trovare un grande compositore. La mia bilancia quindi pende
fortemente sull'indispensabilità e l'insostituibilità di Waters, più
che su quella di Gilmour.
ma e' un discorso che non ha senso. sara' anche anche predominante la
"composizione" di Waters specie nel periodo da TDSOTM in poi. ma se
vai a vedere gli album da ASOS a Meddle il rapporto e' piu' o meno
Waters 3, Gilmour 2.
"composizione" fra virgolette perche' si sta' considerando la firmina
ufficiale del copyright. poi e' chiaro che "The Nile Song", pur avendo
solo la firma di Waters, sarebbe stata con ogni probabilita'
radicalmente diversa se non c'era Gilmour. si potrebbero fare altri
esempi, ma credo di essermi spiegato.

--
http://pguiducci.com
Valerio HT
2007-04-23 22:15:44 UTC
Permalink
ma se vai a vedere gli album da ASOS a Meddle il rapporto e' piu' o meno
Waters 3, Gilmour 2.
Valerio HT:
Su ASOS no, perché dopo Waters il secondo per quantità di materiale
*composto* è stato Wright. Ma, comunque, benché io abbia chiaramente
messo il termine SCRITTO, che in musica significa COMPOSTO,
pare che come tanti altri iper-ultra-fans del Waters solista anche
voiceface sia talmente convinto che gli altri membri dei Pink Floyd
non avessero parte nella COMPOSIZIONE dei pezzi, da ignorare persino
i crediti ufficiali, e da distorcere completamente anche quello che gli
si scrive: io gli dico che L'IDEA, la successione di note, insomma la
*composizione* del tema principale di Atom Hearth Mother è di Gilmour,
e lui invece "capisce" che Gilmour si sia limitato a suonarla...
Io dico che l'idea della introduzione di Shine On Yoy Crazy Diamond
è di Wright, ossia Wright ne ha ideato le note e gli accordi, benché
quella prima parte porti anche la firma di Waters probabilmente perché
i bicchieri di cristallo sullo sfondo, unico frutto degli esperimenti di
Household Objects rimasto su nastro tenuto in studio e su disco,
furono appunto un'idea di Waters (peraltro tali bicchieri non sono
parte della linea melodica conduttrice), e infatti è così, ma
si vede che in questo caso voiceface ignora persino l'esistenza
di Wright come elemento attivo del gruppo, almeno sino a
Wish You Were Here, e infatti tira fuori la trita e ritrita questione,
tipica di chi della reale storia dei Pink Floyd sa ben poco, del
confronto fra Gilmour e Waters (come se Wright non abbia mai contato
nulla... certo, probabilmente i dischi dei PF che voiceface preferisce
vanno da Animals a The Final Cut, dove effettivamente Wright non
contava quasi nulla, e anzi nel caso di The Final Cut non esisteva
proprio...).

Ma neppure tu ti sei accorto di come sia stupendo quel lavoro
di WRIGHT all'organo dopo la parte centrale di Echoes e prima
della ripresa del tema principale? Quelle bellissime note, oltre
ad averle suonate, WRIGHT le ha pure SCRITTE = COMPOSTE.

Tralasciando l'assoluta indispensabilità di Wright per la creazione
delle caratteristiche atmosfere oniriche, "sospese", spaziali,
ipnotiche: ad usare i controlli di modulazione del Farfisa in quel
modo c'era solamente lui, quindi WRIGHT era insostituibile!
"composizione" fra virgolette perche' si sta' considerando la firmina
ufficiale del copyright. poi e' chiaro che "The Nile Song", pur avendo
solo la firma di Waters, sarebbe stata con ogni probabilita'
radicalmente diversa se non c'era Gilmour. si potrebbero fare altri
esempi, ma credo di essermi spiegato.
Valerio HT:
Per uno che non sia pesantemente prevenuto si, ma temo che qualunque
esempio tu possa fare non serva a nulla: il vero iper-fanatico
Watersiano non arretra neppure di fronte all'evidenza, figuriamoci poi
a fargli questi esempi...
Mi ricordo quel tale... mi pare si chiami Stefano, che ha persino messo
in dubbio ogni credito ufficiale dei dischi dei Pink Floyd che non sia
attribuito a Roger Waters: quando, semmai, chi conosce sufficientemente
la storia e il carattere dei musicisti, si rende conto che è molto più
probabile che sia stato Waters a cercare di limitare il più possibile
i riconoscimenti ufficiali degli apporti degli altri a composizioni e
arrangiamenti.

Questi iper-fanatici Watersiani non hanno nulla da invidiare ai
Talebani, quanto a certezza incrollabile della loro fede...

Saluti
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
Valerio HT
2007-04-24 04:00:54 UTC
Permalink
Post by Valerio HT
ma se vai a vedere gli album da ASOS a Meddle il rapporto e' piu' o meno
Waters 3, Gilmour 2.
Su ASOS no, perché dopo Waters il secondo per quantità di materiale
*composto* è stato Wright.
Valerio HT:
Anche su More, se guardi i credits, ti accorgi che quelli di Wright sono
perlomeno uguali se non superiori a quelli di Gilmour.
Quanto ad Ummagumma, sul live vi sono pezzi tratti da The Piper
(Astronomy Domine, di Syd Barrett), da ASOS e una versione live
di Careful with that axe Eugene (uscito come side B di Point me at the
Sky in un 45 giri): prevale compositivamente Waters con "set the
controls for the heart of the sun", però vi è una leggera supremazia
ponderale nella composizione di Wright rispetto a Gilmour.

Nella parte in studio di Ummagumma, poi, grosso modo gli spazi
compositivi di ognuno dei membri sono paragonabili fra loro,
con uno spazio lievemente minore per Mason.

Con Atom Heart Mother si verifica che, nella suite, Waters è solamente
il terzo in ordine di citazione per i credits, e, stupefacentemente,
Mason è il primo (!?!).
Nella seconda parte del disco (seconda facciata per chi ha il LP),
di nuovo come in Ummagumma studio tre dei PF (escluso Mason)
compongono ognuno senza l'aiuto di altri un proprio pezzo,
ma con assai meno velleità sperimentali e durate minori.
Alan's Psychedelic Breakfast nei credits ribadisce un maggior
contributo da parte di Waters e il minore da parte di Wright,
nonostante la melodia e l'armonia del finale "Morning Glory"
siano palesemente di Wright...

Su Meddle la situazione non cambia molto: primato ma non
plateale di Waters, seguito da una sostanziale quasi parità
fra Gilmour e Wright.

Anche l'analisi dettagliata dei dischi successivi, sino a Wish You Were
Here incluso, potrebbe portare qualche "sorpresa", ma per il momento
ho analizzato il contributo *compositivo* individuale sui dischi che più
m'interessano dopo la fuoriuscita di Barrett dal gruppo.

Ciao
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
mazapegul
2007-04-24 06:44:40 UTC
Permalink
Post by Valerio HT
Post by Valerio HT
ma se vai a vedere gli album da ASOS a Meddle il rapporto e' piu' o meno
Waters 3, Gilmour 2.
Su ASOS no, perché dopo Waters il secondo per quantità di materiale
*composto* è stato Wright.
Anche su More, se guardi i credits, ti accorgi che quelli di Wright sono
perlomeno uguali se non superiori a quelli di Gilmour.
si certo. ho citato solo Waters e Gilmour in risposta a voiceface
perche' lui aveva citato solo quei due. poi ho semplicemente contato
quante volte appaiono quei nomi nei credits da ASOS a Meddle, ed e'
venuto fuori 3 su 2. un conteggio che non ha molto senso, era solo
smontare la tesi che vedeva Gilmour come semplicemente chitarrista
esecutore delle miiiiiiitiche composizioni del Waters. ;-)
--
http://pguiducci.com
"I've got all this electrical stuff, I can't follow it..."
Silence in the studio
2007-04-24 07:24:20 UTC
Permalink
Post by Valerio HT
ossia Wright ne ha ideato le note e gli accordi, benché
quella prima parte porti anche la firma di Waters probabilmente perché
i bicchieri di cristallo sullo sfondo, unico frutto degli esperimenti di
Household Objects rimasto su nastro tenuto in studio e su disco,
furono appunto un'idea di Waters
e cmq va ricordato che è Gilmour che appena appena 31 anni dopo Shine (e
ca. 32 anni dopo Household) ha riportato la sperimentazione dei
bicchieri nei suoi concerti, segno che a quell'idea probabilmente
partecipò in maniera attiva anche lui....
Valerio HT
2007-04-24 20:15:56 UTC
Permalink
Post by Silence in the studio
e cmq va ricordato che è Gilmour che appena appena 31 anni dopo Shine (e
ca. 32 anni dopo Household) ha riportato la sperimentazione dei
bicchieri nei suoi concerti, segno che a quell'idea probabilmente
partecipò in maniera attiva anche lui....
Valerio HT:
L'introduzione di Shine On You Crazy Diamond vede in effetti anche
Gilmour come terzo accreditato... e se l'idea dei bicchieri di cristallo
fosse in realtà venuta proprio a lui? Nelle interviste disponibili sul
progetto abortito di Household Objects, è proprio Gilmour a parlare
delle sonorità ricavabili dai bicchieri di cristallo riempiti in maniera
diversa (oltre agli effetti ottenibili da grossi elastici, bottiglie
etc.).

Ciao
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
Stefano
2007-04-27 07:45:14 UTC
Permalink
Post by Valerio HT
Mi ricordo quel tale... mi pare si chiami Stefano, che ha persino messo
in dubbio ogni credito ufficiale dei dischi dei Pink Floyd che non sia
Sì, mi chiamo Stefano :)
Leggo sempre il newsgroup, ma non intervengo quasi mai.
In qualche modo ti ringrazio d'esserti ricordato di me, anche se non credo
che intendevi positivamente :)
Io sarò il Watersiano incallito, ok, ma tu .... ;)
Post by Valerio HT
Tralasciando l'assoluta indispensabilità di Wright per la creazione
delle caratteristiche atmosfere oniriche, "sospese", spaziali,
ipnotiche: ad usare i controlli di modulazione del Farfisa in quel
modo c'era solamente lui, quindi WRIGHT era insostituibile!
E dai... ormai lo sappiamo tutti che hai inciso sulla corteccia le lettere V
& W dentro a un cuoricino :) Scherzo!!! :)

Comunque ricordati che il punto di forza di Wright e Gilmour era
l'esecuzione, durante la quale CREAVANO quelle "caratteristiche atmosfere
oniriche, "sospese", spaziali," mediante la loro esperienza tecnica.

Ma il mio punto di vista su Waters prescinde anche quello delle atmosfere.
Waters è un ideatore. E se non può competere con la perizia strumentistica
di Wright e Gilmour, Waters ha però capito che la musica non è fatta solo
di quello. E quindi sono le idee, non tanto a livello musicale, ma quanto a
livello contenutistico che differenziano Waters dal resto del gruppo: a
parte il valore testuale delle liriche; c'è la scelta degli effetti sonori
(tipo anche l'accompagnamento del coro da stadio in Perfect Sense) e il loro
impiego che non è mai casuale e finisce per far riflettere (un effetto
sonoro che fa riflettere! ma ti rendi conto?), la ciclicità dell'album,
l'impostazione del brano che è coerente con il contenuto testuale (tipo
l'Editto Papale cantata come con i fedeli che ripetono le frasi contate come
fossero in chiesa! Mitico! Tra l'altro mi pare che il tema di quando viene
cantato 'The pope doesn't want the Right of Men' sia + o - lo stesso
presente nel documentario su Dark Side quando si vede Waters che lavora su
On the Run).
Valori aggiunti che sommati alla tempistica perfetta di Waters (per
tempistica intendo il momento in cui posizionare i vari elementi del brano)
divengono qualcosa di emozionante.
Per questo un brano singolo di Waters spesso è inferiore al respiro uniforme
di un disco completo. Un po' come quelle statue che se le togli dal contesto
e dalla posizione in cui sono, perdono di intensità (ad esempio il Bernini
scolpiva pensando proprio a dove sarebbe stata collocata e la faceva
interagire velatamente con l'ambiente).

Vabbè tanto queste cose interessano solo me.
Comunque io per par condicio ti dico che la vedo così: Waters emoziona
perchè ti colpisce l'intelletto, Wright perchè ti emoziona il cuore.

A me piace pensare quando ascolto musica, sennò mi sentivo i ricchi e
poveri, e Waters mi fa pensare.
Lo so che è quasi reato 'pensare' quando si ascolta musica perchè 'la musica
deve parlare da sè' e 'che le parole sono inferiori rispetto alle note'.
Sporgerò formale reclamo presso mia madre e i miei educatori :)
Però al concerto dell'altro ieri... 20 minuti prima che cominciasse... lo
schermo gigante con la radio che ci metteva a nostro agio facendoci sentire
la musica...e una mano che cambiava stazione e cambiava musica... che
idea...ma possibile che un 63enne debba ancora stupirci...magari sono io che
ho visto pochi concerti,mi dico.... e poi la radio si sintonizza per un
secondo su un brano... "We'll meet again", Vera Lynn...i brividi... il
brano non è un granchè non c'è nè Gilmour nè Wright nè Mason che suonano...
ma Waters, sei un grande!!!!

Ciao, Valè!
Stefano
Valerio HT
2007-04-27 08:00:38 UTC
Permalink
Post by Stefano
Però al concerto dell'altro ieri... 20 minuti prima che cominciasse... lo
schermo gigante con la radio che ci metteva a nostro agio facendoci sentire
la musica...e una mano che cambiava stazione e cambiava musica... che
idea...ma possibile che un 63enne debba ancora stupirci...magari sono io che
ho visto pochi concerti,mi dico....
Valerio HT:
Forse si, e forse non conosci abbastanza la storia della musica...
Lo schermo gigante no, ma la radio che cambia stazione e musica
sul palco del concerto è una trovata di Keith Rowe quando era negli AMM,
realizzata nell'anno di grazia 1965... ti sei stupito per una cosa che
Rowe & AMM facevano già "appena" 42 anni fa... ;-D

E, a proposito: i Pink Floyd stessi appresero proprio dagli AMM quella
tecnica, se tu sapessi qualcosa di più della storia dei Pink Floyd
allora non ti sarebbe sfuggito che, a parte lo schermo gigante, quel che
tanto ti ha stupito loro lo facevano nei concerti del 1969 quando
eseguivano la doppia suite "The Man & The Journey".

Saluti
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
Stefano
2007-04-27 08:49:11 UTC
Permalink
Post by Valerio HT
E, a proposito: i Pink Floyd stessi appresero proprio dagli AMM quella
tecnica, se tu sapessi qualcosa di più della storia dei Pink Floyd
allora non ti sarebbe sfuggito che, a parte lo schermo gigante, quel che
tanto ti ha stupito loro lo facevano nei concerti del 1969 quando
eseguivano la doppia suite "The Man & The Journey".
Sì,sì, sono a conoscenza della cosa. Magari, conoscendolo, è stato proprio
Waters ad avere l'idea di mettere la radio anche allora.

Ehhhh!!! Waters sei un Grande!!!!!
Ok ok la pianto!!!! :-DDDDDD

Ciao, Valè!
Stefano
Valerio HT
2007-04-28 02:10:38 UTC
Permalink
Post by Stefano
Post by Valerio HT
E, a proposito: i Pink Floyd stessi appresero proprio dagli AMM quella
tecnica, se tu sapessi qualcosa di più della storia dei Pink Floyd
allora non ti sarebbe sfuggito che, a parte lo schermo gigante, quel che
tanto ti ha stupito loro lo facevano nei concerti del 1969 quando
eseguivano la doppia suite "The Man & The Journey".
Sì,sì, sono a conoscenza della cosa. Magari, conoscendolo, è stato proprio
Waters ad avere l'idea di mettere la radio anche allora.
Valerio HT:
Pare che sia stata un'idea che avevano avuto sia Waters che Mason.
All'inizio era Waters il principale compilatore di suoni pre-registrati,
poi anche Mason avrebbe avuto un suo ruolo come "rumorista".
Persino su "The Final Cut" vi sono alcuni effetti sonori che provengono
dal lavoro di raccolta di rumori e suoni "concreti" di Mason
(ovviamente, la cosa non è documentata sul disco).
Post by Stefano
Ehhhh!!! Waters sei un Grande!!!!!
Ok ok la pianto!!!! :-DDDDDD
Valerio HT:
Per aver ripreso l'idea di Keith Rowe? :-)
Semmai, ti do' un altro motivo, ben più giustificato, per gassarti...

Sai dell'Azimuth Co-Ordinator? Quel sistema con 4 casse acustiche
poste nei 4 angoli della sala, che riproduceva per la prima volta
in quadrifonia in un concerto i suoni, e se ne poteva pilotare il
"panning" quadrifonico (a 360°) tramite una specie di cloche.
Bene, l'impianto fu realizzato dai tecnici della EMI, ma su indicazioni
dei Pink Floyd. La prima venne da Syd Barrett, il quale suggerì di
collegare altre due casse al registratore a 4 piste per avere
una specie di "stereo a 4 vie". L'idea di escogitare un congegno
capace di governare la direzione del suono tramite una cloche
in modo da realizzare effetti tipo la rotazione a 360° del suono
in tempo reale, venne in effetti a Roger Waters, che la spiegò
nei particolari ai tecnici di Abbey Road, i quali la realizzarono.
Il 12 maggio 1967 alla Queen Elizabeth Hall fu presentato per la
prima volta al pubblico l'Azimuth Coordinator, in occasione del concerto
detto "Games for May"; era una versione ancora un po' rozza e l'effetto
ottenuto era ben avvertibile solamente per gli spettatori posti verso
il centro della sala, tuttavia era la prima volta che in un concerto
si applico' la quadrifonia e il panning "circolare".

(Ecco, ora gassati pure... attenzione a non esagerare, eh? ;-D ).

Saluti
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
Seldon
2007-04-30 23:33:31 UTC
Permalink
Post by Stefano
E se non può competere con la perizia strumentistica
di Wright e Gilmour, Waters ha però capito che la musica non è fatta solo
di quello
Se sostituiamo Waters e Wright nella frase sono d'accordo.
--
Seldon
http://digilander.libero.it/floyder
Il Web di it.fan.musica.pink-floyd
unita_logica
2007-04-24 07:33:02 UTC
Permalink
Post by voiceface
Fermo restando che ritengo entrambi insostituibili,
credo che trovare un chitarrista eccellente sul mercato sia più facile
che trovare un grande compositore. La mia bilancia quindi pende
fortemente sull'indispensabilità e l'insostituibilità di Waters, più
che su quella di Gilmour.
siccome tutti i membri dei PF hanno dimostrato di saper comporre, chi
piu' e chi meno, cio' rende necessariamente i PF _un_gruppo_ non il
progetto solista di una persona. Per cui penso sia inutile ponderare chi
sia piu' insostituibile dell'altro. Non e' un mercato del pesce. Tra
l'altro, stando ai brevi ascolti dedicati ad alcuni progetti solisti dei
nostri, direi che quello dei PF e' proprio un caso dove il tutto e'
molto maggiore della somma delle parti individuali.
--
http://ustrega.wordpress.com/
"Her - she can go quietly, by disease or a blow
Him - just fucking kill him, I don't care if it hurts."
Silence in the studio
2007-04-24 07:47:54 UTC
Permalink
Post by unita_logica
Tra
l'altro, stando ai brevi ascolti dedicati ad alcuni progetti solisti dei
nostri, direi che quello dei PF e' proprio un caso dove il tutto e'
molto maggiore della somma delle parti individuali.
quoto. E' una cosa che è stata detta più volte ma che è sempre utile
ribadire.
daniele
2007-04-24 07:56:39 UTC
Permalink
Post by voiceface
La mia bilancia quindi pende
fortemente sull'indispensabilità e l'insostituibilità di Waters, più
Questo era esattamente il genere di commenti che volevo evitare al mio
post, ma comprendo quanto sia difficile non schierarsi. In fondo è solo
molto italico tutto questo.
Amused To Death mi piace, meno altre cose del Waters solista. L'ultimo
di Gilmour l'ho ascoltato, ma non mi ha portato lontano. La misura del
mio gradimento è il brivido lungo che mi sale su su per la schiena
quando ascolto un pezzo. Un assolo di Gilmour è per sempre. Certe cose
di Waters solista mi fanno venire le lacrime agli occhi per l'intensità
quasi insopportabile dell'impasto musica & parole. Chi è meglio? Non lo
so davvero. Chi ha fatto di più per il gruppo? Ancora, non lo so. Non
voglio sembrare ecumenico (non è nel mio stile), ma in questo caso mi
basta godere dei risultati.
Un abbraccio
daniele
Silence in the studio
2007-04-24 11:23:13 UTC
Permalink
Post by daniele
Questo era esattamente il genere di commenti che volevo evitare al mio
post, ma comprendo quanto sia difficile non schierarsi. In fondo è solo
molto italico tutto questo.
Amused To Death mi piace, meno altre cose del Waters solista. L'ultimo
di Gilmour l'ho ascoltato, ma non mi ha portato lontano. La misura del
mio gradimento è il brivido lungo che mi sale su su per la schiena
quando ascolto un pezzo. Un assolo di Gilmour è per sempre. Certe cose
di Waters solista mi fanno venire le lacrime agli occhi per l'intensità
quasi insopportabile dell'impasto musica & parole. Chi è meglio? Non lo
so davvero. Chi ha fatto di più per il gruppo? Ancora, non lo so. Non
voglio sembrare ecumenico (non è nel mio stile), ma in questo caso mi
basta godere dei risultati.
Un abbraccio
daniele
Ebbrav' !! :)
Silence in the studio
2007-04-24 11:26:16 UTC
Permalink
Post by Silence in the studio
Ebbrav' !! :)
A proposito, ho dimenticato di darti il benvenuto.

Benvenuto :)
Son Of Nothing
2007-04-24 21:30:24 UTC
Permalink
Post by daniele
Amused To Death mi piace, meno altre cose del Waters solista.
Ci mancherebbe altro. ATD è secondo solo TFC;
prima e dopo, Ruggiero ha alternato apprezabili
cose a strunzate inqualificabili.
Basta possedere una stilla di senso critico...
voiceface
2007-04-28 17:55:46 UTC
Permalink
Post by daniele
Post by voiceface
La mia bilancia quindi pende
fortemente sull'indispensabilità e l'insostituibilità di Waters, più
Questo era esattamente il genere di commenti che volevo evitare al mio
post, ma comprendo quanto sia difficile non schierarsi. In fondo è solo
molto italico tutto questo. (...)
quando si tocca il dualismo Waters-Gilmour succede sempre un
putiferio. Comunque non intendevo affatto schierarmi, ma esprimere
un'opinione del tutto generale che non comporta sminuire il valore di
nessuno dei membri dei Pink Floyd, neanche di Mason, per dirla
tutta...
Io credo nella creatività, i creativi sono coloro che cambiano il
mondo in meglio. Se devo identificare un creativo nella carriera dei
Floyd, beh, oltre Barrett, credo lo sia stato il solo Waters. La
capacità compositiva di Waters è assolutamente la più originale fra i
quattro.
Gilmour, Wright, ma lo stesso Mason, sono dei grandi musicisti e buoni
compositori, anzi Wright è un più che un buono compositore e Gilmour è
un chitarrista stratosferico, il mio preferito, ma la creatività è
un'altra cosa. La creatività è stata di Barrett, per pochi intensi
momenti, e di Waters, spalmata, fra alti e bassi, nei successivi
trent'anni...

ciao
voiceface
mazapegul
2007-04-29 05:34:19 UTC
Permalink
Post by voiceface
quando si tocca il dualismo Waters-Gilmour succede sempre un
putiferio.
ostia! (cit.)
Post by voiceface
La
capacità compositiva di Waters è assolutamente la più originale fra i
quattro.
oeh!! (cit.)
--
http://pguiducci.com
"I ran on beans, I ran on laser beans!"
unita_logica
2007-04-30 06:05:11 UTC
Permalink
Post by mazapegul
Post by voiceface
quando si tocca il dualismo Waters-Gilmour succede sempre un
putiferio.
ostia! (cit.)
Post by voiceface
La
capacità compositiva di Waters è assolutamente la più originale fra i
quattro.
oeh!! (cit.)
e-mar-psa...ROTFL!
--
http://ustrega.wordpress.com/
"Her - she can go quietly, by disease or a blow
Him - just fucking kill him, I don't care if it hurts."
Seldon
2007-04-30 23:29:41 UTC
Permalink
Post by mazapegul
Post by voiceface
La
capacità compositiva di Waters è assolutamente la più originale fra i
quattro.
oeh!! (cit.)
Sai che c'è di "nuovo"? Ad una convinzione così radicata, che non mostra
dubbi nelle sue affermazioni, neanche parlasse la mamma di Waters, io
eviterei persino di replicare.. Anzi evito e basta.
--
Seldon
http://digilander.libero.it/floyder
Il Web di it.fan.musica.pink-floyd
mazapegul
2007-05-01 00:03:21 UTC
Permalink
Post by Seldon
Post by mazapegul
Post by voiceface
La
capacità compositiva di Waters è assolutamente la più originale fra i
quattro.
oeh!! (cit.)
Sai che c'è di "nuovo"? Ad una convinzione così radicata, che non mostra
dubbi nelle sue affermazioni, neanche parlasse la mamma di Waters, io
eviterei persino di replicare.. Anzi evito e basta.
sono d'accordo, mi e' solo tornata in mente questa scena memorabile:


--
http://pguiducci.com
"I ran on beans, I ran on laser beans!"
Son Of Nothing
2007-04-30 09:56:42 UTC
Permalink
i creativi sono coloro che cambiano il mondo in meglio
Anche Hitler era un creativo.
Valerio HT
2007-04-30 11:53:44 UTC
Permalink
Post by Son Of Nothing
i creativi sono coloro che cambiano il mondo in meglio
Anche Hitler era un creativo.
Valerio HT:
Giusta osservazione... l'originalità non è sempre sinonimo di "cambiare
in meglio". Tuttavia, la creatività di Waters non era nociva...

Saluti
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
Silence in the studio
2007-04-30 12:00:33 UTC
Permalink
Post by Valerio HT
Tuttavia, la creatività di Waters non era nociva...
'nzomma :D
voiceface
2007-04-30 13:20:58 UTC
Permalink
Post by Son Of Nothing
i creativi sono coloro che cambiano il mondo in meglio
Anche Hitler era un creativo.
questa si chiama pochezza di argomenti...
Son Of Nothing
2007-04-30 21:09:51 UTC
Permalink
Post by voiceface
questa si chiama pochezza di argomenti
Sei triste come una giraffa bassa.
Seldon
2007-04-30 23:26:41 UTC
Permalink
Post by Son Of Nothing
Sei triste come una giraffa bassa.
Tu sei un creativo senza dubbio alcuno.
;)

--
Seldon
http://digilander.libero.it/floyder
Il Web di it.fan.musica.pink-floyd
Son Of Nothing
2007-04-30 23:47:37 UTC
Permalink
Post by Seldon
Tu sei un creativo senza dubbio alcuno.
Mi stai dicendo che ho la capacità
di cambiare in meglio il mondo?
Seldon
2007-05-01 00:00:56 UTC
Permalink
Post by Son Of Nothing
Post by Seldon
Tu sei un creativo senza dubbio alcuno.
Mi stai dicendo che ho la capacità
di cambiare in meglio il mondo?
Ti sto dicendo che sai scrivere.
Era un mezzo complimento. L'altra metà una battuta.

--
Seldon
http://digilander.libero.it/floyder
Il Web di it.fan.musica.pink-floyd
CYM84LIN3
2007-05-01 11:04:08 UTC
Permalink
Post by voiceface
Post by Son Of Nothing
i creativi sono coloro che cambiano il mondo in meglio
Anche Hitler era un creativo.
questa si chiama pochezza di argomenti...
Giusta osservazione. Certe provocazioni lasciamole ai poveri di spirito
e alle persone ignoranti in genere, altro che Ummagumma sì o no. Con
certe vicende non si scherza. Hitler era tutt'altro che creativo, era un
megalomane borderline infarcito di pseudocultura sincretica fra
cattolicesimo retrivo e esoterismo abborracciato. Niente di originale,
quindi.
La creativita' piu' pura e feconda credo sia in antitesi con la
politica, o quantomeno col Potere, che infatti cerca sempre di
imbrigliarla, indirizzarla, piegarla ai suoi voleri o soffocarla quando
si fa scomoda o non-allineabile.
Valerio HT
2007-05-01 18:26:50 UTC
Permalink
Post by CYM84LIN3
Post by voiceface
Post by Son Of Nothing
i creativi sono coloro che cambiano il mondo in meglio
Anche Hitler era un creativo.
questa si chiama pochezza di argomenti...
Giusta osservazione. Certe provocazioni lasciamole ai poveri di spirito
e alle persone ignoranti in genere, altro che Ummagumma sì o no. Con
certe vicende non si scherza. Hitler era tutt'altro che creativo, era un
megalomane borderline infarcito di pseudocultura sincretica fra
cattolicesimo retrivo e esoterismo abborracciato. Niente di originale,
quindi.
Valerio HT:
Ma si, se facciamo un'analisi "scientifica", appare chiaro che Hitler
aveva fatto un suo personale e assai grossolano sincretismo fra
espressioni culturali apprese in modo superficiale e distorcendo persino
quello che sapeva di Nietzsche. Alcuni buddisti ritengono assai
significativo il fatto che lui avesse adottato come simbolo del nazismo
la svastica, che è un simbolo buddista, MA con "gli uncini" voltati
dalla parte opposta rispetto a quelli raffigurati fra i simboli del
Buddha. La differenza non è irrilevante: con l'orientamento originale
la svastica buddista indica il sorgere del sole, e l'inizio del cammino
verso l'illuminazione. Con l'orientamento degli uncini della svastica
nazista, invece, si simboleggiava (e si simboleggia tuttora...) il
tramonto del sole e il sopraggiungere delle tenebre, della oscurità
circa la vita propria e altrui.

Magari l'esempio di Dario non era esattamente quello più indicato,
quindi; però lui contestava che in se' l'azione del creare qualcosa sia
sempre un cambiamento in meglio. E in questo credo che possa
aver ragione: dipenda anche DA COSA si crea... prova a pensare
alla bomba atomica, ad esempio. O alla ipotetica (ma forse neppure
troppo...) creazione di un nuovo ceppo di virus altamente dannoso
e dotato di facile trasmissibilità (come i virus dell'influenza, ma
più pericoloso di essi...).

Ma, dirai tu, che c'entrano le applicazioni "perverse" della fisica
nucleare o della biologia molecolare, qui si parlava di MUSICA!
Infatti.
E diciamo che, in ambito strettamente artistico, solitamente la
creatività svolge comunque un'azione benefica, evolutiva, quindi
il paragone fra Waters (che creativo lo era) e Hitler (che in effetti
non era neppure un vero "creativo", tantomeno artisticamente...)
non appare proprio giustificato. Credo anche che se lo sapesse
Roger Waters, politicamente progressista da sempre e persino più
antimilitarista di Bob Dylan, ci rimarrebbe molto male, e a ragione.

Saluti
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
Massimo
2007-05-02 09:46:35 UTC
Permalink
. Alcuni buddisti ritengono assai
Post by Valerio HT
significativo il fatto che lui avesse adottato come simbolo del nazismo
la svastica, che è un simbolo buddista,
Ehm, sei una bravo ragazzo, ti voglio veramente bene, o caro Valerio, ma sei
insopportabile quando la fai fuori dal vasino, quando ci narri dei tuoi 700
libri di FS, o quando ci propini un tuo personalissimo "strano ma vero".
Svastica deriva dallo sanscrito : portatore di salute
La trovi incisa nei pressi di Grosseto, dagli Etruschi.
La trovi nel Lineare B dei Micenei.
In Mesopotamia, a Susa, in Romania, a Bali ed in Nordamerica.
Rappresenta il Sole, In carro del sole, la ruota del carro del sole, una
ruota stilizzata del carro del sole.
E' il simbolo dell'Ultima Thula a cui Hitler aderisce, la ridisegna nelle
proporzioni e nei colori, per il suo partito nazional-socialista dei
lavoratori. Da simbolo di vita, di salute, di fortuna, come l'umanità dal
suo apparire ha sempre comosciuto tale runa, ora è divenuta simbolo di
orrore.

L'esoterico era Himmler, che Adolfo prendeva spesso per il culo per questa
sua compulsione.
Ciao
Massimo
Post by Valerio HT
e Hitler (che in effetti
non era neppure un vero "creativo", tantomeno artisticamente...)
Puoi definire meglio questa tua opinione-dogma?
Massimo
2007-05-02 09:17:42 UTC
Permalink
Post by unknown
era un
megalomane borderline infarcito di pseudocultura sincretica fra
cattolicesimo retrivo e esoterismo abborracciato. Niente di originale,
quindi.
Ma guarda un po'. Ero convinto che fosse capintesta all' OKW e all'OHW.
Niente di originale quindi. Immagino che in casa tu abbia l'intera raccolta
di Guerra d'eroi e Collana eroica.
Orsù, parliano e leggiamo di floyd, plisss :-)
Ciao
Massimo
Valerio HT
2007-04-30 12:00:47 UTC
Permalink
Post by voiceface
Io credo nella creatività,
Valerio HT:
Anch'io, ma probabilmente abbiamo una concezione un po' diversa di
cosa sia "creativo"... e anche "originale"; comunque ora non ho tempo
per risponderti adeguatamente, lo farò appena possibile.

Saluti
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
CYM84LIN3
2007-05-01 10:53:37 UTC
Permalink
Post by voiceface
Gilmour, Wright, ma lo stesso Mason, sono dei grandi musicisti e buoni
compositori, anzi Wright è un più che un buono compositore e Gilmour è
un chitarrista stratosferico, il mio preferito, ma la creatività è
un'altra cosa. La creatività è stata di Barrett, per pochi intensi
momenti, e di Waters, spalmata, fra alti e bassi, nei successivi
trent'anni...
Dici bene, pero' definire Wright un piu' che buon compositore e' molto
generoso. Magari! Se Waters ha alti e bassi, Wright galleggia sul filo
con qualche guizzo isolato. Un po' poco direi.
Valerio HT
2007-05-01 22:44:42 UTC
Permalink
Post by CYM84LIN3
Dici bene, pero' definire Wright un piu' che buon compositore e' molto
generoso. Magari! Se Waters ha alti e bassi, Wright galleggia sul filo
con qualche guizzo isolato. Un po' poco direi.
Valerio HT:
Wright non è un "più che buon compositore". Ma i suoi momenti di
creatività gli ha avuti. La bellissima melodia (magari per te "roba
banale") di Farfisa dopo gli effetti centrali di Echoes e prima della
ripresa del tema principale, ad esempio. Io lì la creatività ce la vedo.
Tu probabilmente no. E' un discorso a "vicolo cieco", fra due persone
che non hanno lo stesso carattere, non hanno le stesse passioni,
non hanno lo stesso rapporto con la musica, non hanno una sensibilità
musicale compatibile. Non è meramente un fatto di numero di dischi
ascoltati o di conoscenza della teoria musicale: incidono anche quelli,
certo, ma di più incidono la nostra personalità musicale, il nostro
edonismo estetico.

Saluti
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
Son Of Nothing
2007-05-02 16:10:46 UTC
Permalink
Post by Valerio HT
un discorso a "vicolo cieco"
Esatto.
Da una parte c'è chi ascolta musica, dall'altra
dei convinti sostenitori del lavoro seminale
di Sergio Bruni e Giacomo Rondinella...
Valerio HT
2007-05-02 20:51:15 UTC
Permalink
Post by Son Of Nothing
Post by Valerio HT
un discorso a "vicolo cieco"
Esatto.
Da una parte c'è chi ascolta musica, dall'altra
dei convinti sostenitori del lavoro seminale
di Sergio Bruni e Giacomo Rondinella...
Valerio HT:
Paragone poco calzante; entrambe le parti (ammesso poi che siano
solo due... e sappiamo che non è vero, vedi Huyg che non rientra
in nessuna delle due parti... e probabilmente anche vari altri),
dicevo, entrambe le parti ascoltano musica; ma ognuna delle parti
ha un suo "modus vivendi" della musica che ascolta. Sarebbe più
corretto dire che ognuno ha il proprio "modus vivendi" con la musica,
in realtà. Che, *in parte*, puo' cambiare nel tempo.

Saluti
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
Son Of Nothing
2007-05-02 20:59:17 UTC
Permalink
Paragone poco calzante [...]
Era una battuta.
Dovresti sapere che dietro le mie ironie
si cela sempre un "serio" punto di vista.
CYM84LIN3
2007-05-03 19:14:23 UTC
Permalink
Post by Valerio HT
Post by CYM84LIN3
Dici bene, pero' definire Wright un piu' che buon compositore e' molto
generoso. Magari! Se Waters ha alti e bassi, Wright galleggia sul filo
con qualche guizzo isolato. Un po' poco direi.
Preciso anche se puo' suonare superfluo: galleggia sul filo della
mediocrita' con qualche guizzo...
Post by Valerio HT
Wright non è un "più che buon compositore". Ma i suoi momenti di
creatività gli ha avuti. La bellissima melodia (magari per te "roba
banale") di Farfisa dopo gli effetti centrali di Echoes e prima della
ripresa del tema principale, ad esempio. Io lì la creatività ce la vedo.
Tu probabilmente no.
Infatti. Le sue cose piu' belle credo siano:
la sequenza di accordi di The great gig in the sky;
il "soffice tappeto sonoro" nella prima parte di Shine on You Crazy
Diamond - mentre l'assolo di synth prima del cantato trovo sia migliore
nelle esibizioni live fino a Pulse - non male anche l'assolo di synth
nella parte 6, prima del noiosissimo assolo di Gilmour in pedal-steel;
e cosa inarrivabile: l'incipit con assolo di piano elettrico su belati
e basso reiterato di Sheep

Dopo di quello, il nulla fino alla magica Wearing the Inside Out.

Si fosse sforzato un pochettino di piu'.....!
Valerio HT
2007-04-24 21:18:50 UTC
Permalink
Tra l'altro, stando ai brevi ascolti dedicati ad alcuni progetti solisti dei
nostri, direi che quello dei PF e' proprio un caso dove il tutto e'
molto maggiore della somma delle parti individuali.
Valerio HT:
Io invece, stando ai miei ripetuti e sistematici ascolti di tutti i
progetti solisti dei membri passati e/o presenti dei Pink Floyd...
ho raggiunto la tua stessa conclusione.
Che, come afferma Roberto "Silence", è qui stata ribadita già
altre volte, ma soprattutto in questo particolare caso continuare
a ribadirla è cosa utile, anzi direi perfino necessaria...

Saluti
--
|*** it.fan.musica.pink-floyd *** ; se non l'hai gia' fatto,
| leggi per favore il manifesto del NG... :-)
| quando ti e' possibile, leggi anche le FAQ del NG
Son Of Nothing
2007-04-24 21:26:25 UTC
Permalink
ciò rende necessariamente i PF un gruppo
non il progetto solista di una persona
Atipico, e lo si è ribadito fino allo sfiancamento,
il percorso stilistico del "marchio" Pink Floyd.
Anzi, unico azzerderei.
Il punto è che trattasi di "progetto solista"
disegnato/designato nel tempo da più gruppi.
Si può amare e odiare i Floyd al tempo stesso:
l'alterazione 2critica" è tutta qui.

Noto frattanto allegrìa che "in loop" si torna sempre
a dibattere e furoreggiare su chi ce l'ha più lungo...
unita_logica
2007-04-24 22:24:18 UTC
Permalink
Post by Son Of Nothing
Noto frattanto allegrìa che "in loop" si torna sempre
a dibattere e furoreggiare su chi ce l'ha più lungo...
sono relativamente nuovo in questo gruppo, ma l'avevo notato anch'io
:-D
--
http://ustrega.wordpress.com/
"Her - she can go quietly, by disease or a blow
Him - just fucking kill him, I don't care if it hurts."
Son Of Nothing
2007-04-24 21:35:03 UTC
Permalink
trovare una colonna sonora giusta per rendere
magici i rari 'momenti perfetti' che la vita ci regala
Non so cosa accomuni l'entusiasmo per un figlio che gioca
[orrore!] a pallone e un sottofondo musicale che trascina
la mente alla dematerializzazione del sistema sociale.

Ah, ecco: a te, forse, piaceva la musica di Perfect Sense.
Son Of Nothing
2007-04-24 23:22:55 UTC
Permalink
L'accoglienza del NG mi era sembrata calorosa ed incoraggiante.
Rispondi sull'ng e, già che ci sei, rileggi e non fare il
martire.
daniele
2007-04-25 12:28:44 UTC
Permalink
Post by Son Of Nothing
L'accoglienza del NG mi era sembrata calorosa ed incoraggiante.
Rispondi sull'ng e, già che ci sei, rileggi e non fare il
martire.
Visto che ci tieni, riposto sul NG la replica che ti avevo mandato in
privato.

Non amo il calcio.
Se proprio devo, allora preferisco buttarmi in piscina e sfiancarmi
vasca dopo vasca.
Ma quella di tirare quattro calci ad un pallone è una sua scelta.
Ed io la rispetto.
Forse è questa la differenza tra noi.
Peccato.
Davvero.
L'accoglienza del NG mi era sembrata calorosa ed incoraggiante.

Detto questo, detto tutto. Se non che non amo fare il martire ma certe
repliche mi lasciano sempre con il fiato corto ed un piccolo senso di
disorientamento.
Un abbraccio.

daniele
mazapegul
2007-04-25 03:30:08 UTC
Permalink
Post by Son Of Nothing
un figlio che gioca
[orrore!] a pallone
LOL
--
http://pguiducci.com
"I've got all this electrical stuff, I can't follow it..."
unknown
2007-04-26 07:49:08 UTC
Permalink
Post by Son Of Nothing
trovare una colonna sonora giusta per rendere
magici i rari 'momenti perfetti' che la vita ci regala
Non so cosa accomuni l'entusiasmo per un figlio che gioca
[orrore!] a pallone e un sottofondo musicale che trascina
la mente alla dematerializzazione del sistema sociale.
!!!!!!!
La tua è un'interpretazione molto ristretta.

Dal post iniziale di Daniele si capisce che non si riferisce in senso
stretto al calcio... Se suo figlio giocava con le macchinette o a fare
castelli di sabbia era lo stesso... La sua era una visione a livelli macro.
Quel che conta è avere una passione, credere in qualcosa... non importa se è
la stessa cosa in cui crediamo noi.
Vedere tuo figlio che coltiva qualcosa e rivedere te stesso (anche se magari
non hai mai giocato a calcio! Ma non conta, è irrilevante!!) a quell'età....
rivedere il tuo percorso e augurare a lui di vivere il suo nel migliore dei
modi, augurargli una passione, qualunque essa sia, e una colonna sonora.....
Forse fra qualche anno capirai....



--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Son Of Nothing
2007-04-26 14:20:57 UTC
Permalink
Post by unknown
La tua è un'interpretazione molto ristretta.
No. Filologicamente perfetta.
Post by unknown
Dal post iniziale di Daniele si capisce che non [...]
Ma che, davèro?
So cosa intendeva il "de cuius". Solo volevo
ricordargli che ATD non si presta per nulla
ad "accompagnare" momenti così pittoreschi.
Non a caso ho scritto che probabilmente a lui
piacciono le musiche.
Post by unknown
Forse fra qualche anno capirai...
Ma anche no.
vandario
2007-04-25 21:34:01 UTC
Permalink
Post by daniele
Non scrivo perché non credo di esserne all'altezza, anche se mangio pane
e PF dai tempi del liceo (e di anni da allora ne sono passati davvero
tanti).
Tutti, in questo contesto, sono all'altezza. Tutti hanno il diritto di
scrivere e di criticare quanto scritto.
Introdotto al verbo? Un paragone settario che ben poco ha a che fare con
la poetica dei pink floyd.


Quando l'anno scorso Syd e' morto ho mandato messaggi a tutti gli
Post by daniele
amici di allora e ci siamo ritrovati a celebrare un sentimento di
comunione e condivisione
Sbaglio o usi parole molto "ecumeniche"? Celebrare... comunione... verbo...
Post by daniele
oggi ho messo Amused To Death sul mio lettore portatile e l'ho ascoltato
guardando il mio piccolino durante gli allenamenti del calcio.
ATD mi piace molto, moltissimo, più di altri lavori del waters
floydiano. Come ben sai è strutturato sul concetto di stordimento post
materialista, dove la guerra stessa, quella vera, attraverso la
televisione è visibile e vissuta come un videogioco, una realtà
virtuale, un format di un palinsesto non diverso da una soap o una
serie. In uno dei suoi momenti più ispirati, ad esempio, è descritta una
azione tattica come la telecronaca di una partita di nba. Insomma, pur
riconoscendo che non ci sono momenti migliori o peggiori per ascoltarlo,
quello che hai scelto tu è quantomeno singolare, tipo partecipare a una
manifestazione anti inquinamento in motorino...

Anche il concetto religioso, tornando alla scelta delle tue parole, in
ATD ne mette in luce una incosistenza di fondo in molte parti, con il
filo conduttore di essere la religione, in fondo, solo un potente
giustificativo ad azioni alla fine sempre molto "secolari".
Post by daniele
gli ho augurato di trovare una passione grande che lo
possa accompagnare sempre.
Questo lo trovo un bell'augurio.
Post by daniele
E di trovare una colonna sonora giusta per
rendere magici i rari 'momenti perfetti' che la vita ci regala.
In ATD il concetto di perfetto, parlo di perfetc sense, è ben lontano
dall'attimo da te così ben descritto, però...



Ciao
Vandario
Continua a leggere su narkive:
Loading...